Acqua Marina Articoli Pesci Marini

Scheda Tecnica: Pterapogon Kauderni

SCHEDA TECNICA

Nome scientifico:  Pterapogon Kauderni
Nome comune: Pesce Cardinale di Banggai o delle Molucche
Classificazione tassonomica
Phylum: Chordata
Classe: Actinopterygii
Ordine: Perciformes
Sottordine: Percoidei
Famiglia: Apogonidae
Genere: Pterapogon 
Specie: Kauderni
Descrizione: Pterapogon Kauderni presenta un corpo ovaloide con un lungo peduncolo caudale, presenta due pinne dorsali una più piccola e l’altra più sviluppata. Il maschio rispetto alla femmina presenta una mandibola più squadrata e tre piccole spine nella regione anale, lunga coda biforcuta.  Occhi molto grandi e apparato boccale rivolto verso l’alto.
Colorazione:  Presentano una livrea grigio- argentata con tre fasce nere orlate di punti bianchi che attraversano tutto il corpo. Le pinne pettorali presentano un colore grigiastro.
Comportamento: Pesce molto pacifico e per niente territoriale nei confronti degli altri pesci mentre dopo la formazione della coppia diventano molto aggressivi nei confronti dei propri conspecifici. Il pesce Cardinale di Banggai presenta perlopiù uno stile di vita crepuscolare, ma anche durante il giorno lo si può trovare fra i coralli e durante i pasti   si possono avvicinare molto rapidamente.

Dimorfismo Sessuale: Il maschio presenta una mascella più grande e squadrata rispetto alla femmina a causa della incubazione orale delle uova e tre piccole spine nella regione anale che nella femmina invece sono due.

Photo By Felice Panico

Habitat: Non vive nei Reef corallini ma predilige le praterie di alghe con acque calme e lo si può trovare dai 2 ai 50 esemplari circa , molto spesso lo si può osservare fra i lunghi aculei dei ricci del genere Diadema Setosum.

Chimica Dell’Acqua
Temperatura: 24-28°C    pH: 8.2-8.5    Durezza dell’acqua:  9-12°dH
Consigli per l’allevamento: Si consiglia l’acquisto solamente di esemplari riprodotti in cattività !!!!
Per l’allevamento si consiglia una vasca con ospiti non troppo vivaci e con molti nascondigli. Evitare inserimento in vasche con murena a nastro.
Alimentazione: In natura il pesce cardinale si alimenta di piccoli crostacei. In acquario si nutrono di  Mysis vivi o congelati, artemie adulte vive o congelate, pesce sminuzzato e uova di aragosta con il tempo accetta anche cibi secchi.
Diffusione: Oceano Pacifico centro-occidentale, tra Sulawesi e Molucche , nelle vicinanze delle isole Banggai e in Indonesia.
Livello di Nuoto: Medio
Difficoltà: Facile 

Riproduzione: La riproduzione in acquario è possibile, la femmina dopo la danza di accoppiamento depone le uova che il maschio prende subito in bocca tenendole incubate per circa 35 giorni fino a quando i piccoli non hanno raggiunto una dimensione di 8mm, quindi il maschio sputa gli avannotti fra gli aculei di un riccio Diadema per proteggerli dalle incursione predatorie di altri pesci.

Rischio Estinzione: In pericolo di estinzione
Felice Panico
Acquariofilo dall'età di 10 anni con esperienza in acquariologia dolce,marina e salmastra, appassionato di immersioni subacquee e di microscopia.
http://www.vitadibarriera.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *