Acqua Dolce Articoli Pesci D'Acqua Dolce

Scheda Tecnica: Mikrogeophagus Ramirezi

Photo by Felice Panico

SCHEDA TECNICA

Nome scientifico:  Mikrogeophagus Ramirezi
Nome comune: Apistogramma Ramirezi ,  Papiliochromis ramirezi, Ciclide nano di ramirez , Blu Ram, Ram
Classificazione tassonomica
Phylum: Chordata
Classe: Actinoperygii
Sottoclasse: Neopterygii 
Ordine: Perciformes
Sottordine: Percoidei
Famiglia: Cichlidae
Genere: Mikrogeophagus 
Specie: Ramirezi
Descrizione: Il corpo è alto con i fianchi compressi, la pinna dorsale è alta e lunga come si può vedere nei primi raggi , pinne ventrali appuntite e anale allungata. In commercio è presente una varietà dalla colorazione tenue senza chiazze nere conosciuta come “Gold”. Altre varietà presenti in commercio sono : “pinne a velo” (gold e blue) e la “baloon”
Colorazione:  Mikrogeophagus Ramirezi ha una livrea sgargiante unica , gli opercoli branchiali vanno dal giallo-verde con riflessi color pesca, ventre rossastro, il restante è tutto di un colore verde-azzurro chiaro puntinato. L’occhio è attraversato da una banda nera ed è di colore rosso. I primi raggi della pinna dorsale sono neri, così come la radice della pinna e parte del dorso e dei fianchi. Le pinne ventrali presentano una colorazione dal nero al bluastro fino al rosso-violetto. Le altre pinne sono azzurre o rosate, tappezzate da piccole macchie azzurre.
Comportamento: Il Ram è un pesce molto territoriale durante il periodo di accoppiamento infatti è preferibile inserire questo esemplare con altri ciclidi solamente se lo spazio a disposizione è sufficiente.
Dimorfismo Sessuale: Il dimorfismo sessuale è molto evidente le femmine adulte sono più piccole dei maschi meno colorate e con pinne più corte e presentano una macchia rosa/viola sul ventre.
Habitat: Vive in ambienti bentopelagici di acqua dolce che scorrono lungo le praterie e non è un pesce migratore.
Temperatura: 27° C-30° C    pH: 5.0-6.0    Durezza dell’acqua: 5.0-12.0 °dH
Consigli per l’allevamento: Non è un forte competitore alimentare quindi è consigliabile allevarlo in acquario monospecifico o con un gruppo di pesci da branco che fungono da pesci rassicuranti, in quanto i ram interpretano la loro tranquillità con l’assenza di pericoli nelle vicinanze.  Per una sola coppia si consiglia una vasca di almeno 60-70cm ricca di nascondigli , legni , ricca piantumazione e pietre lisce per la deposizione. 
Aggiungendo delle foglie essiccate di faggio o quercia sul fondo si aiuta il sistema a creare colonie di microrganismi che potranno risultare utili come cibo in caso di riproduzione agli avannotti, grazie ai tannini rilasciati dalle foglie si rende l’acqua simile a quella presente in natura. Si consigliano piante come Microsorum , Cryptcoryne, Anubias e Taxiphyllum. Non amano le forti correnti anche se in natura è probabile trovarli anche in alcune di queste condizioni. Valori dell’acqua non ottimali posso no provocare malattie come l’erosione della linea laterale o la malattia del buco. 
Alimentazione: In natura sono bentofagi ricercando il cibo dai substrati . in acquario è consigliabile alimentare il Mikrogeophagus Ramirezi con cibo vivo,liofilizzato o congelato come Chironomus, Artemia Salina, Daphnia, Grindal, Tubifex e mangimi secchi di buona qualità.
Diffusione: Sudamerica: Rio Orinoco, Venezuela e Colombia
Livello di Nuoto: Medio alto
Difficoltà: Media
Riproduzione: Come tutti i Ciclidi sono ovipari e depongono su substrato liscio e solido come legni ,pietre o vetro della vasca ed effettuano cure biparentali ( Temp Riproduzione 28-29°) la femmina rilascia una o più striscie di uova, sulle quali passa subito dopo il maschio per fecondarle. L’incubazione dura 2-3 giorni, dopo la schiusa le larve rimangono più o meno immobili per altri 5-8 giorni, durante il quale consumano il sacco vitellino e non hanno bisogno di ulteriore cibo. Una volta raggiunto il nuoto libero, gi avannotti devono essere alimentati per i primi 2-3 giorni con infusori e microworms, quindi si può introdurre cibo vivo più grande, come i naupli d’artemia salina.
Rischio Estinzione: Non a rischio estinzione

 

Felice Panico
Acquariofilo dall'età di 10 anni con esperienza in acquariologia dolce,marina e salmastra, appassionato di immersioni subacquee e di microscopia.
http://www.vitadibarriera.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *