Articoli Invertebrati

Riproduzione Archaster Typicus

L’Archaster Typicus o comunemente chiamata “Stella Marina Bianca” o “Stella Insabbiatrice”  si trova in natura nella regione Indo-Pacifico occidentale, nelle Maldive ,Hawaii ,Cina, Australia e Singapore.

Distribuzione di Archaster Typicus nel Indo-Pacifico occidentale (Adattato da Global Biodiversity Information Facility, 2015)
Distribuzione di Archaster Typicus a Singapore (Adattato da Global Biodiversity Information Facility, 2015 e WildSingapore, 2015)

 

 

 

 

 

 

 

 

Caratteristiche:

Dimensione e Alimentazione

Foto di Felice Panico

L’Archaster Typicus è una stella a 5 braccia che cresce fino ai 15cm di diametro, vive per la maggior parte su fondi sabbiosi dove passa la maggior parte del tempo girovagando per l’acquario ed insabbiandosi cercando il cibo di cui si nutre ovvero alcuni detriti organici, materiali vegetali in decomposizione e piccoli invertebrati . È particolarmente indicata in acquari  con metodo di gestione DSB (Deep Sand Bed) dove aiuta a tenere sempre smossa la superficie evitando impaccamenti dello stesso per mancanza di movimento, o in  acquari con metodo di gestione Berlinese, con pochi centimetri di sabbia dove l’asteroideo riesce a trovare cibo a sufficienza per vivere in modo ottimale.

Sesso

L’ A. Typicus presenta due sessi separati con individui di sesso maschile e femminile.

È molto difficile capire la differenza fra maschi e femmine senza uno specifico esame delle gonadi.

Anche effettuando l’esame delle gonadi, diversi studi hanno notato una differenza negli spermatociti che hanno una consistenza cremosa e una colorazione delle uova.
Le femmine sono anche più grandi dei maschi, anche se sono indistinguibili senza ulteriori esami.

Riproduzione

Foto di Felice Panico

Questa specie si riproduce sessualmente tramite riproduzione gonocorica con fecondazione esterna e Asessualmente tramite rigenerazione e clonazione.

La stella insabbiatrice si riproduce attraverso pseudocopulazione, ciò significa che le stelle marine mostrano un comportamento simile a copulazione, ma non comportano un’unione sessuale.

Durante l’accoppiamento il maschio si porta in contatto con la femmina attraverso le punta delle braccia , usando dei segnali chimici per identificare il sesso della stella marina a contatto. Dopo di che la stella marina di sesso maschile sale sopra la stella di sesso femminile e si posiziona con le braccia alternate.

Durante il rilascio dei gameti , la stella marina di sesso maschile sposta le braccia in modo che i Goniopori sia maschili che femminili siano sincronizzati a rilasciare i loro gameti in acqua libera.

 La sequenza del  comportamento può essere vista nelle immagini sottostanti.

Accoppiamento sequenza comportamento di Archaster typicus (Adattato da Run et al., 1988
Foto di Felice Panico

Ciclo di Vita:

Gli Embrioni si sviluppano in larve planctoniche e poi si trasformano in giovani  stelle di mare con le braccia tozze pentameriche.

Curiosità

A. Typicus secerne del muco da ghiandole della superficie aborale, al quale aderiscono i granelli di sabbia quando l’animale si nasconde nel substrato, formando un velo di copertura .

Tale stratagemma consente una mimetizzazione ottimale per proteggersi da eventuali predatori.

La Stella marina Archaster Typicus non risulta essere inserita nella lista rossa IUCN ,quindi è un animale che non presenta rischio di estinzione.

DNA Barcode

Archaster typicus COI Barcode (Adapted from BOLD Systems, 2014)

Fonte: taxo4254.wikispaces.com/

Felice Panico
Acquariofilo dall'età di 10 anni con esperienza in acquariologia dolce,marina e salmastra, appassionato di immersioni subacquee e di microscopia.
http://www.vitadibarriera.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *